office-594132_640

Un libero professionista può trovare più clienti con un blog?

office-594132_640In molti mi chiedono:” un libero professionista può trovare più clienti con un blog?

Il Libero professionista oggi si trova davanti a una sfida. Deve competere con la concorrenza e trovare più clienti. Possibilmente senza abbassare i prezzi dei suoi servizi o consulenze.

Oggi in Italia sembra che tutto congiuri contro la libera professione. Dicono che c’è la crisi. Non ci sono clienti disposti a spendere per servizi di qualità.

Per questo molti credono sia giusto proporre il ribasso dei prezzi.

Lasciamelo dire. Si tratta di un errore tremendo.

Pensaci. Se decidi di partecipare allla corsa al ribasso, arriverà sicuramente qualcuno più impaurito di te. Abbasserà ancora di più i prezzi.

Risultato? Perdi tu e perde lui.

La verità scomoda è che queste sono tutte scuse. Anche quella della crisi.

Il punto è che i liberi professionisti in Italia non sanno come proporre sé stessi al potenziale cliente. Anzi, facciamo un passo indietro.

Il libero professionista quando deve trovare nuovi clienti o si affida a vecchi ed inutili sistemi o brancola nel buio,

Quello che manca è una strategia efficace e pratica allo stesso tempo. Che ti eviti di buttare via inutilmente soldi in pubblicità inutili o dannose.

La strategia si basa sulla unicità di quello che fai. Nel gergo del Marketing c’è chi lo chiama focus o USP. Quest’ultimo è un acronimo inglese che sta per Unique Selling Proposition.

Significa che segnali al potenziale cliente in cosa sei differente rispetto ad altri tuoi colleghi e concorrenti. Non è il low cost delle tariffe.

Il primo passo è di trovare la tua unicità.

Quando hai chiarito in cosa ti differenzi da tutti gli altri concorrenti e colleghi, devi individuare con chiarezza a chi ti rivolgi con i tuoi servizi e consulenze.

Se cerchi di rivolgerti a tutti, stai pur certo che non riuscirai a raggiungere nessuno.

Forse riuscirai a inoltrare delle campagne pubblicitarie a migliaia di persone. Se però queste persone non sono potenziali clienti qualificati non saranno interessati a ciò che proponi.

I tuoi servizi e consulenze si rivolgono a un potenziale cliente ideale, un target.

Il secondo passo è di trovare chi è il tuo cliente ideale. Chi è il tuo target. Devi scoprire a chi sono indirizzati i tuoi servizi e consulenze.

Ti faccio un esempio pratico. Metti che hai una pasticceria crudista e vegana. Credi che ti potrai rivolgere a un cliente che ama i diplomatici o i dolci a base di creme? No.

Ti orienterai verso un cliente ideale che è vegano e ama i dolci crudisti.

Quindi, il secondo passo di una strategia efficace è di trovare il tuo cliente ideale, il tuo target.

Quando hai trovato il tuo cliente ideale devi fargli sapere che hai le risposte ai suoi bisogni e problemi.

E qui torna la domanda.

Un libero professionista può trovare più clienti con un blog?

Il blog ti servirà a questo. Inizi a creare una strategia di comunicazione e scrittura persuasiva. Come fai a fargli capire che hai cose interessanti da proporre?

Inizia a scrivere degli articoli che riguardano i problemi, le necessità e richieste del cliente ideale. Offri informazioni utili che possa utilizzare da subito.

In questo modo chi ti legge si renderà conto che sei un esperto. Capirà che deve rivolgersi a te per avere le risposte alle sue domande.

Se ti vedrà come esperto cercherà te e non un altro.

Questo passo della strategia ha tre punti di forza:

  1. ti fai conoscere da chi non ti conosceva
  2. inizi a posizionarti come il guru del tuo ambito
  3. cominci a creare quel rapporto di fiducia che passo dopo passo condurrà il potenziale cliente a contattarti. Poi ti richiederà di acquistare i tuoi servizi e consulenze.

Il terzo passo della strategia è di iniziare a offrire informazioni utili e interessanti per il tuo cliente ideale. Saranno informazioni gratuite, dato che ancora non ti conosce.

Arrivato a questo punto dovrai fare in modo di non perdere il contatto con il potenziale cliente.

Devi tenere traccia di chi arriva sul tuo blog e legge o scarica dal tuo sito del materiale gratuito. Fatti lasciare la sua email in cambio di quel materiale,

Se chiederai la sua email inizierai a costruire una tua lista di contatti e potenziali clienti qualificati. Quando ti lasciano la email ti danno il permesso di essere ricontattati.

A quel punto inizierai a mandare email con altro materiale gratuito. Gli segnalerai nuovi articoli del blog. Potrai mandargli email in cui proponi i tuoi servizi e consulenze.

Il quarto passo della strategia è di farti lasciare una email per ricontattare il potenziale cliente.

Ora stai iniziando a creare una tua lista di contatti. A questo punto inizierai a mandare le tue offerte. Manderai email che rimanderanno a una pagina del tuo blog.

Ogni tuo messaggio dovrà dire al tuo potenziale cliente cosa dovrà fare. Se mandi una email dovrai inserire un link che rimanderà a una pagina del blog.

Se hai pubblicato un articolo dovrai dire sempre cosa dovrà fare dopo aver letto il post.

Dovrai decidere tu cosa deve fare il tuo lettore e potenziale cliente. Potresti decidere di farlo iscrivere a una newsletter. Oppure potresti chiedergli di diventare fan dalla tua pagina Facebook. Potresti dirgli di scaricare o acquistare qualcosa.

Devi sempre dirgli cosa deve fare. Decidi cosa vuoi che faccia e poi diglielo in modo chiaro e perentorio.

Questo è il quinto passo della strategia. Devi dire al lettore e potenziale cliente cosa deve fare, Sempre e in ogni parte della tua comunicazione.

In un articolo del blog, in una email, nella pagina Facebook.

Ricorda che sei tu il guru. Sei tu che devi dire al tuo lettore cosa deve fare.

Altrimenti non farà nulla e se ne andrà via dal blog senza tornare più.

Se vuoi sapere cosa passa per la testa dii un potenziale cliente che non compra da te e cosa puoi fare per fargli cambiare idea

SCARICA IL REPORT GRATUITO

Al tuo successo!

Tags: No tags

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *